Come scrivere una lettera di presentazione efficace

La redazione della lettera di presentazione è fondamentale. Quasi nessuno dedica del tempo a questa attività anzi, molti non sanno nemmeno cosa sia. Il problema maggiore è che non si riesce ad attribuirle il giusto valore, pensando “tanto ho già il curriculum”. L’incongruenza nasce proprio per questa ragione: non c’è chiarezza in merito a quale sia la differenza tra i due. Cercare lavoro può essere considerata una procedura impegnativa da compiere, perchè monotona e rischiosa . Tuttavia maggiore sarà l’impegno e la qualità delle informazioni che forniremo e migliore sarà il risultato.

Quali sono le differenze tra curriculum e lettera di presentazione?

Partiamo dal presupposto che i due qui presenti non sono degli avversari e non bisogna selezionarne uno. Per ottenere il lavoro è necessario che vi sia la presenza di entrambi: l’esito positivo può essere dato solo dalla loro complementarietà.

L’unione fa la forza

La differenza tra i due è sostanziale. Il curriculum è un documento nel quale vengono riportate schematicamente le esperienze professionali, i titoli di studio, le competenze ed i progetti. Si tratta di un mini fascicolo formale convenzionalmente accettato e di indispensabile importanza per potersi candidare alle offerte di lavoro.

Nella lettera di presentazione invece discutiamo delle abilità, delle passioni e degli scorci di vita personale (non dobbiamo scrivere una biografia). Con questa lettera ci si sente più liberi di uscire dalle vesti formali e di impugnare la penna un po’ come un pennello. La creatività è l’elemento fondamentale. Non ci sono regole precise, l’unico obiettivo è quello di convincere il datore di lavoro/recruiter. La lettera di presentazione solitamente viene letta per prima ed il suo scopo è quello di invogliare a consultare il curriculum allegato.

Come scrivere una lettera di presentazione con i fiocchi

Il primo step consiste nell’immaginare di essere un reclutatore: cosa vorresti leggere se ricoprissi questo incarico?

Considera che devi consultare numerose candidature, leggere infinite pagine ed assumerti la responsabilità delle scelte che compi. Adesso non ci serve spingerci nella psiche dei reclutatori ma questa piccola digressione vuole esserti d’aiuto per inquadrare meglio la situazione. Il primo passaggio consiste quindi nel trasmettere originalità ed anticonvenzionalità.

Come in ogni mercato, anche nel mondo del lavoro è indispensabile differenziarsi. La differenziazione ti permette di trasmettere maggiore valore rispetto a quello dei tuoi concorrenti. Perchè molte persone scelgono “un Rolex” invece che un orologio? Perchè si comprano “le Pringles” anzichè le patatine? Per quali ragioni tanti decidono di acquistare “un iPhone” e non uno smartphone? La differenza è proprio nel valore aggiunto che si è in grado di evocare, anche se sostanzialmente non si è in possesso di abilità sovrumane.

Con questo significa che diventa necessario adottare una strategia comunicativa volta a mettere in risalto i tuoi punti di forza.

  • Scrivi qualcosa di te e spiega subito perchè dovrebbero assumerti.
  • Dai enfasi alle tue doti naturali e raccontati.
  • Renditi appetibile agli occhi dell’azienda con frasi ad effetto, carismatiche ed attrattive.
  • Adatta il contenuto della lettera di presentazione al lavoro al quale è destinata. Evidenzia e approfondisci i punti che ritieni più adatti a quello specifico incarico e rimuovi il superfluo.

La lettera di presentazione è la tua carta vincente e può seriamente portare degli ottimi risultati. Cerca di essere leggermente provocatorio per dare un pizzico di sale alla narrazione, ad esempio:

“Sono la persona che fa al caso vostro”

“Sono disponibile da subito, anche da ieri”

“Sono certo di poter apportare un contributo sostanziale alla vostra azienda”

“Ho sempre desiderato lavorare per un’azienda come la vostra”

“Potrei dedicarvi la mia massima abnegazione”

“Sono maledettamente stacanovista”

“Credo in quello che faccio”

“Ho passione da vendere”

Pensa fuori dagli schemi e conquista il tuo sogno professionale.

www.inhrgroup.it