Come rientrare al lavoro senza stress dopo le vacanze

Come rientrare al lavoro senza stress dopo le vacanze

Rientrare dalle ferie non è sempre facile. Il più delle volte tornare al lavoro e alla vita di tutti giorni viene vissuto come un evento traumatico. Infatti la fine delle vacanze può essere davvero difficile: dopo un periodo di relax e meritato riposo, si è chiamati a fronteggiare di nuovo ansia e stress. Le persone che soffrono di disturbi e fastidi, legittimi, alla fine delle vacanze e alla ripresa della routine lavorativa sono sempre di più. Ben lungi dall’essere una malattia, si tratta di una sindrome da rientro, una condizione molto diffusa (più di quanto si pensi) di disagio e spossatezza che si manifesta con sintomi quali ansia, insonnia e nervosismo.

Ma come si può gestire al meglio, e in modo indolore, il temibile momento del ritorno in ufficio? I rimedi in grado di alleviare lo stress sono molti e diversi fra loro e persino sul sito del San Raffaele si possono trovare dei consigli, messi a punto dal prof. Barbanti, per affrontare al meglio il rientro.

Dormire bene

Si parte dal sonno: dormire molto e bene aiuta ad affrontare meglio le giornate. In vacanza di solito si riposa di più, quindi sarebbe meglio evitare di passare bruscamente dalle 7-8 ore di sonno alle 6 ore. Eventuali problemi di insonnia possono essere affrontati con un bagno caldo di sera, qualche tisana o la lettura di un libro. 

Il rientro? Se possibile, non di lunedì

Sempre a proposito di gradualità, ove possibile sarebbe meglio pianificare un rientro graduale, magari con anticipo. Secondo diverse ricerche svolte sul tema, infatti,  sarebbe meglio cercare di evitare il lunedì e rientrare nei giorni successivi. Il motivo è di ordine psicologico: si avrà la sensazione di avere davanti una settimana più corta. E quindi più gestibile. 

Buoni propositi al lavoro

Un altro consiglio è quello di concentrarsi sui buoni propositi… legati alla propria professione. Il periodo estivo, un po’ come la fine dell’anno, è un buon momento per riflettere sulla propria carriera, e aggiornare il proprio curriculum insieme al profilo LinkedIn. Potrebbe essere il momento più adatto per fare un po’ d’ordine nella propria vita e nella propria carriera. 

Fare movimento

Come sempre fare attività fisica può essere molto d’aiuto, soprattutto in caso di ferie attive, all’insegna di lunghe camminate ed escursioni. Per evitare di sentirsi schiacciati dalla routine un po’ d’allenamento è quello che ci vuole: anche una passeggiata più lunga del solito può contribuire a ridurre lo stress.

Meno ore davanti ad uno schermo

È un consiglio che vale per tutti: cercare di diminuire le ore passate a guardare uno schermo. Che si tratti di un computer o di uno smartphone, la nostra salute ci ringrazierà, a partire dai nostri occhi che riposeranno. E per un sonno migliore se ne sconsiglia l’uso prima di andare a dormire.

Un weekend di relax

Ultimo ma non per importanza: programmare un’altra (breve) vacanza. Magari non molto dopo il rientro dalle vacanze. Basta anche un semplice week end lontano dalla città e dalla routine, per mantenere un pensiero positivo e rendere meno traumatico il rientro in ufficio.